Goedel e il modello computazionale della mente