In occasione della sentenza Gebrenedhin c. Francia, il contributo analizza la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo in materia di sospensione automatica dell'ordine di espunlsione in caso di ricorso contro la stessa giustificato dal timore di subire torture o trattamenti inumani o degradanti.

De Vittor, F., Diritto ad un ricorso effettivo e procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato: la sospensione della misura di espulsione, <<DIRITTI UMANI E DIRITTO INTERNAZIONALE>>, 2008; 2 (2): 427-432 [http://hdl.handle.net/10807/57060]

Diritto ad un ricorso effettivo e procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato: la sospensione della misura di espulsione

De Vittor, Francesca
2008

Abstract

In occasione della sentenza Gebrenedhin c. Francia, il contributo analizza la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo in materia di sospensione automatica dell'ordine di espunlsione in caso di ricorso contro la stessa giustificato dal timore di subire torture o trattamenti inumani o degradanti.
Italiano
De Vittor, F., Diritto ad un ricorso effettivo e procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato: la sospensione della misura di espulsione, <>, 2008; 2 (2): 427-432 [http://hdl.handle.net/10807/57060]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/57060
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact