Il diritto di traversare il Mediterraneo... o quantomeno di provarci