E' ancora possibile una politica ecclesiastica? Tra "caso italiano" e contesto europeo e internazionale