Il contributo offre una sintesi dei principali risultati empirici relativi ai fattori di protezione e di rischio connessi alla sintomatologia postraumatica nei bambini e adolescenti malati di cancro o vittime di incidenti, le due categorie maggiormente investigate in letteratura. Utilizzando come criterio di sistematizzazione i diversi livelli individuale, relazionale/sociale e ambientale a cui si collocano i fattori di rischio e di protezione, verranno illustrati i lavori che, nell’insorgenza e nella evoluzione del PTSD, analizzano il ruolo di: 1. problematiche comportamentali antecedenti l’evento traumatico, modalità di elaborazione soggettiva dell’evento, livelli di attivazione fisiologica (battito cardiaco e cortisolo) e sintomatologia acuta da stress [fattori individuali]; 2. presenza di sintomatologia post-traumatica nei genitori, qualità del funzionamento familiare e del supporto sociale [fattori relazionali e sociali]; 3. presenza di antecedenti e ricorrenti eventi di vita stressanti e/o traumatici [fattori ambientali]. Infine, verrà proposta una sintesi degli studi relativi ad alcune variabili socio-demografiche [4] generalmente individuate come possibili ulteriori fattori di rischio e protezione nell’insorgenza e persistenza dei sintomi post-traumatici.

Camisasca, E., Stress post-traumatico in bambini e adolescenti malati e vittime di incidenti: fattori di rischio e di protezione. Bibliografia Ragionata, <<ETA' EVOLUTIVA>>, 2010; 97 (Ottobre): 107-116 [http://hdl.handle.net/10807/5336]

Stress post-traumatico in bambini e adolescenti malati e vittime di incidenti: fattori di rischio e di protezione. Bibliografia Ragionata

Camisasca, Elena
2010

Abstract

Il contributo offre una sintesi dei principali risultati empirici relativi ai fattori di protezione e di rischio connessi alla sintomatologia postraumatica nei bambini e adolescenti malati di cancro o vittime di incidenti, le due categorie maggiormente investigate in letteratura. Utilizzando come criterio di sistematizzazione i diversi livelli individuale, relazionale/sociale e ambientale a cui si collocano i fattori di rischio e di protezione, verranno illustrati i lavori che, nell’insorgenza e nella evoluzione del PTSD, analizzano il ruolo di: 1. problematiche comportamentali antecedenti l’evento traumatico, modalità di elaborazione soggettiva dell’evento, livelli di attivazione fisiologica (battito cardiaco e cortisolo) e sintomatologia acuta da stress [fattori individuali]; 2. presenza di sintomatologia post-traumatica nei genitori, qualità del funzionamento familiare e del supporto sociale [fattori relazionali e sociali]; 3. presenza di antecedenti e ricorrenti eventi di vita stressanti e/o traumatici [fattori ambientali]. Infine, verrà proposta una sintesi degli studi relativi ad alcune variabili socio-demografiche [4] generalmente individuate come possibili ulteriori fattori di rischio e protezione nell’insorgenza e persistenza dei sintomi post-traumatici.
Italiano
Camisasca, E., Stress post-traumatico in bambini e adolescenti malati e vittime di incidenti: fattori di rischio e di protezione. Bibliografia Ragionata, <>, 2010; 97 (Ottobre): 107-116 [http://hdl.handle.net/10807/5336]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/5336
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact