Considerazioni sul mezzo grosso o soldino di Pandolfo III Malatesta coniato a Brescia