Sul libro-tesi di p. Tentorio