La "chiarezza morfologica" del bilancio tra legittimità e utilità