This exploratory research aims to evaluate the validity of Blacky Pictures' Test to discriminate the self and family’s representations between 29 children, victims of sexual abuse, and the matched (for sex, age and social level) control group (children not victimized). Results, according to the child abuse literature, confirm the validity of the test. In particular, sexual abused children showed: self-representations more unstable and weak, parental representa-tions more negative, greater instability and maternal idealization, affective negative emotions (especially sadness and guilt), sense of dirt, inability to repair, to stay alone and to tolerate ambivalence, and more sexual issues.

La presente ricerca, a carattere esplorativo, si propone di verificare la capacità del Blacky Pictures’ Test di discriminare le rappresentazione di sé e delle relazioni familiari tra un gruppo di 29 bambini sessualmente abusati e un gruppo di controllo (bambini non vittimiz-zati), pareggiato per sesso, età e livello sociale. I risultati, in linea con la letteratura sul tema, confermano la validità del test, che ha evidenziato nei bambini sessualmente abusati: rappresentazioni di sé più insicure e fragili, rappresentazioni delle figure genitoriali più ne-gative, maggiore idealizzazione ed instabilità della figura materna, emozionalità più negativa (specialmente tristezza e senso di colpa), senso di sporcizia, maggiore incapacità di riparazione, di stare soli e di tollerare l’ambivalenza, e maggior ricorso a tematiche sessuali.

Procaccia, R. S., Miragoli, S., La rappresentazione di sé e degli altri nei bambini vittime di abuso sessuale: un’analisi attraverso l’utilizzo del Blacky Pictures Test, Abstract de <<XXVI Congresso AIP Sezione Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione>>, (Milano, 19-21 September 2013 ), Vita e Pensiero, Milano 2013: N/A-N/A [http://hdl.handle.net/10807/47715]

La rappresentazione di sé e degli altri nei bambini vittime di abuso sessuale: un’analisi attraverso l’utilizzo del Blacky Pictures Test

Procaccia, Rossella Shoshanna';Miragoli, Sarah
2013

Abstract

This exploratory research aims to evaluate the validity of Blacky Pictures' Test to discriminate the self and family’s representations between 29 children, victims of sexual abuse, and the matched (for sex, age and social level) control group (children not victimized). Results, according to the child abuse literature, confirm the validity of the test. In particular, sexual abused children showed: self-representations more unstable and weak, parental representa-tions more negative, greater instability and maternal idealization, affective negative emotions (especially sadness and guilt), sense of dirt, inability to repair, to stay alone and to tolerate ambivalence, and more sexual issues.
2013
Italiano
XXVI Congresso AIP Sezione Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione. Pre-Atti
XXVI Congresso AIP Sezione Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione
Milano
19-set-2013
21-set-2013
9788834326572
Procaccia, R. S., Miragoli, S., La rappresentazione di sé e degli altri nei bambini vittime di abuso sessuale: un’analisi attraverso l’utilizzo del Blacky Pictures Test, Abstract de <<XXVI Congresso AIP Sezione Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione>>, (Milano, 19-21 September 2013 ), Vita e Pensiero, Milano 2013: N/A-N/A [http://hdl.handle.net/10807/47715]