Accostare i figli al mistero della vita, aiutandoli a riflettere su una corretta idea di morte: un compito che impegna gli adulti, ai quali chiede particolari competenze pedagogico-educative, necessarie per la condivisione familiare del dolore e per una graduale rielaborazione delle emozioni. Affinchè l’adulto acquisisca una competenza comunicativa, per mezzo della quale affrontare sotto l’aspetto educativo il tema della morte, diventa sopra ogni cosa necessario per lui fare propria una concezione del morire che non sia semplicemente negativa, quindi opposta al vivere. Morte e vita vanno prese nel loro inscindibile far parte del percorso esistenziale della persona. Lungo questa direzione è da auspicare un intervento educativo centrato sul rapporto da persona a persona ma anche il coinvolgimento della rete dei rapporti domestici di cui il bambino fa parte, in qualsiasi caso tenendo ben presente alcuni criteri pedagogico-educativi, quali il criterio della verità e il criterio della gradualità.

Pati, L., Rimuovere il dolore e la morte dall'orizzonte dei figli?, <<QUADERNI DELLA SEGRETERIA GENERALE CEI>>, 2007; (numero monografico): 52-64 [http://hdl.handle.net/10807/38241]

Rimuovere il dolore e la morte dall'orizzonte dei figli?

Pati, Luigi
2007

Abstract

Accostare i figli al mistero della vita, aiutandoli a riflettere su una corretta idea di morte: un compito che impegna gli adulti, ai quali chiede particolari competenze pedagogico-educative, necessarie per la condivisione familiare del dolore e per una graduale rielaborazione delle emozioni. Affinchè l’adulto acquisisca una competenza comunicativa, per mezzo della quale affrontare sotto l’aspetto educativo il tema della morte, diventa sopra ogni cosa necessario per lui fare propria una concezione del morire che non sia semplicemente negativa, quindi opposta al vivere. Morte e vita vanno prese nel loro inscindibile far parte del percorso esistenziale della persona. Lungo questa direzione è da auspicare un intervento educativo centrato sul rapporto da persona a persona ma anche il coinvolgimento della rete dei rapporti domestici di cui il bambino fa parte, in qualsiasi caso tenendo ben presente alcuni criteri pedagogico-educativi, quali il criterio della verità e il criterio della gradualità.
Italiano
Pati, L., Rimuovere il dolore e la morte dall'orizzonte dei figli?, <<QUADERNI DELLA SEGRETERIA GENERALE CEI>>, 2007; (numero monografico): 52-64 [http://hdl.handle.net/10807/38241]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/38241
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact