A cinquant'anni dalla 'nuova ontologia' di Nicolai Hartmann