Una televisione senza progetto culturale