The complex textual history of the vulgarization of the Brunetto Latini’s Tresor, together with a hypertrophic and well-known Tuscan tradition, is also the subject of smaller episodes of translation in lateral areas, such as the far South of Italy. As a matter of fact, it’s possible to isolate a family made up of only two fifteenth-century manuscripts that, thanks to internal and external data, may be unquestionably placed between Salento and Sicily. This micro-tradition, well identified by common mistakes, reveals a series of variations allowing to outline rather clearly the features of the pattern from which the translation has been obtained: as a matter of fact, it has to be in all probability related to a family of the French Tresor partly collected in an atelier of the eastern Mediterranean, of which at least a witness shows the signs of a passing through Southern Italy.

La complessa storia testuale dei volgarizzamenti del Tresor di Brunetto Latini, accanto ad una ipertrofica e ben nota tradizione toscana, conosce anche episodi minori di traduzione in aree laterali come il Mezzogiorno estremo d’Italia. È possibile infatti isolare una famiglia costituita da due soli manoscritti quattrocenteschi che dati esterni ed interni collocano indiscutibilmente tra il Salento e la Sicilia. Tale micro-tradizione, ben individuata da errori comuni, palesa una serie di varianti che permettono di delineare abbastanza chiaramente la fisionomia del modello da cui è stata tratta la traduzione: con ogni probabilità, infatti, esso va collegato ad una famiglia del Tresor francese in parte esemplata in un atelier del Mediterraneo orientale della quale almeno un testimone mostra le tracce di un passaggio per l’Italia meridionale.

Giola, M., Per la tradizione del 'Tresor' volgarizzato: appunti su una redazione meridionale, <<MEDIOEVO ROMANZO>>, 2011; 2011 (2): 344-380 [http://hdl.handle.net/10807/29548]

Per la tradizione del 'Tresor' volgarizzato: appunti su una redazione meridionale

Giola, Marco
2011

Abstract

La complessa storia testuale dei volgarizzamenti del Tresor di Brunetto Latini, accanto ad una ipertrofica e ben nota tradizione toscana, conosce anche episodi minori di traduzione in aree laterali come il Mezzogiorno estremo d’Italia. È possibile infatti isolare una famiglia costituita da due soli manoscritti quattrocenteschi che dati esterni ed interni collocano indiscutibilmente tra il Salento e la Sicilia. Tale micro-tradizione, ben individuata da errori comuni, palesa una serie di varianti che permettono di delineare abbastanza chiaramente la fisionomia del modello da cui è stata tratta la traduzione: con ogni probabilità, infatti, esso va collegato ad una famiglia del Tresor francese in parte esemplata in un atelier del Mediterraneo orientale della quale almeno un testimone mostra le tracce di un passaggio per l’Italia meridionale.
Italiano
Giola, M., Per la tradizione del 'Tresor' volgarizzato: appunti su una redazione meridionale, <<MEDIOEVO ROMANZO>>, 2011; 2011 (2): 344-380 [http://hdl.handle.net/10807/29548]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/29548
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact