Il realismo manzoniano tra storia e metastoria