La concezione della filosofia di Sofia Vanni Rovighi e la sua interpretazione di Anselmo d'Aosta