Uno dei maggiori scogli che i comunicatori devono oggi affrontare è dato dall’atteggiamento di sottile diffidenza e dal generale disincanto che pervadono i cittadini-consumatori. I cittadini-consumatori sembrano una macchina che, per produrre consenso e consumo, necessita di sollecitazioni emotive sempre più intense; stimoli che vengono peraltro assunti e smaltiti in pochissimo tempo.

Gnasso, S., Parenti, G. P., Alla ricerca della perduta meraviglia: la comunicazione e le angosce dell'uomo post-moderno, in Parenti, G. P., Gnasso, S. (ed.), La fine della meraviglia, Editori Riuniti, Roma 2004: 167- 190 [http://hdl.handle.net/10807/26130]

Alla ricerca della perduta meraviglia: la comunicazione e le angosce dell'uomo post-moderno

Gnasso, Stefano;Parenti, Gian Paolo
2004

Abstract

Uno dei maggiori scogli che i comunicatori devono oggi affrontare è dato dall’atteggiamento di sottile diffidenza e dal generale disincanto che pervadono i cittadini-consumatori. I cittadini-consumatori sembrano una macchina che, per produrre consenso e consumo, necessita di sollecitazioni emotive sempre più intense; stimoli che vengono peraltro assunti e smaltiti in pochissimo tempo.
Italiano
La fine della meraviglia
88-359-5508-4
Gnasso, S., Parenti, G. P., Alla ricerca della perduta meraviglia: la comunicazione e le angosce dell'uomo post-moderno, in Parenti, G. P., Gnasso, S. (ed.), La fine della meraviglia, Editori Riuniti, Roma 2004: 167- 190 [http://hdl.handle.net/10807/26130]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/26130
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact