Il testo riflette sui limiti inerenti al contenuto delle dichiarazioni anticipate di trattamento, onde evitare che attraverso di esse si operi un'apertura all'eutanasia. Vengono evidenziati i molteplici rischi che l'introduzione del c.d. diritto di morire comporterebbe, specie in rapporto alla tutela dei soggetti non recuperabili a una vita "attiva".

Eusebi, L., Il testamento biologico, un cavallo di Troia, <<AVVENIRE>>, 2006-07-06 [http://hdl.handle.net/10807/25018]

Il testamento biologico, un cavallo di Troia

Eusebi, Luciano
2006

Abstract

Il testo riflette sui limiti inerenti al contenuto delle dichiarazioni anticipate di trattamento, onde evitare che attraverso di esse si operi un'apertura all'eutanasia. Vengono evidenziati i molteplici rischi che l'introduzione del c.d. diritto di morire comporterebbe, specie in rapporto alla tutela dei soggetti non recuperabili a una vita "attiva".
ita
6-lug-2006
titolo redazionale
Eusebi, L., Il testamento biologico, un cavallo di Troia, <>, 2006-07-06 [http://hdl.handle.net/10807/25018]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/25018
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact