Lo scritto muove da una riflessione di papa Benedetto XVI ai farmacisti, circa il ruolo ineludibile della problematizzazone etica nella società pluralistica e il problema dell'obiezione di coscienza. Vengono evidenziate le ragioni giuridiche che richiedono il rispetto del diritto all'obiezione verso condotte che possano ledere il bene costituzionale cardine rappresentato dalla vita umana. Si rimarca, altresì, il valore liberale di un'informazione corretta sulle modalità operative di determinati presidi farmacologici, con specifico riguardo alla c.d. pillola del giorno dopo.

Eusebi, L., Il Papa davanti alla coscienza, <<AVVENIRE>>, 2007-11-01 [http://hdl.handle.net/10807/25012]

Il Papa davanti alla coscienza

Eusebi, Luciano
2007

Abstract

Lo scritto muove da una riflessione di papa Benedetto XVI ai farmacisti, circa il ruolo ineludibile della problematizzazone etica nella società pluralistica e il problema dell'obiezione di coscienza. Vengono evidenziate le ragioni giuridiche che richiedono il rispetto del diritto all'obiezione verso condotte che possano ledere il bene costituzionale cardine rappresentato dalla vita umana. Si rimarca, altresì, il valore liberale di un'informazione corretta sulle modalità operative di determinati presidi farmacologici, con specifico riguardo alla c.d. pillola del giorno dopo.
Italiano
Eusebi, L., Il Papa davanti alla coscienza, <<AVVENIRE>>, 2007-11-01 [http://hdl.handle.net/10807/25012]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/25012
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact