Lo scritto riflette sui rischi di una formalizzazione meramente contrattualistica del rapporto tra medico e paziente che, radicalizzando il riferimento al principio di autodeterminazione, finisce per favorire la rinuncia alla tutela da parte di soggetti deboli.

Eusebi, L., No alla «rottamazione» dei più deboli, <<AVVENIRE>>, 2009-03-12 [http://hdl.handle.net/10807/24975]

No alla «rottamazione» dei più deboli

Eusebi, Luciano
2009

Abstract

Lo scritto riflette sui rischi di una formalizzazione meramente contrattualistica del rapporto tra medico e paziente che, radicalizzando il riferimento al principio di autodeterminazione, finisce per favorire la rinuncia alla tutela da parte di soggetti deboli.
Italiano
12-mar-2009
Eusebi, L., No alla «rottamazione» dei più deboli, <>, 2009-03-12 [http://hdl.handle.net/10807/24975]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/24975
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact