Con il termine burlesque si identifica un particolare genere di spettacolo teatrale in musica che si sviluppa nella seconda metà del Settecento in Inghilterra e si esaurisce con l inizio del Novecento. Originatosi dalle ballad operas e dalla burletta, dai primi anni del 1800 acquisisce una struttura regolare e trova nelle opere di Shakespeare la materia prima principale per l elaborazione parodica che lo contraddistingue. Questo articolo si propone l obiettivo di delineare lo sviluppo e le caratteristiche principali di questo genere attraverso i travestimenti burleschi di Amleto e di proporre una prospettiva metadrammatica che permetta di affrontare lo studio di queste opere non soltanto come componimenti ludici e caduchi, ma anche come una fonte di rilevamenti critici sulla situazione del teatro e della società inglesi del diciannovesimo secolo. In particolare, saranno prese in esame le opere di John Poole, Hamlet Travestie (1810), Francis Talfourd, Hamlet Travestie. A Burlesque (1849) e i lavori anonimi A Thin Slice of Ham-let! (1863) e Hamlet! The Ravin Prince of Denmark (1866).

Grandi, R., The play s the thing (ii.ii.600): il teatro, l Amleto e i burlesques, <<L'ANALISI LINGUISTICA E LETTERARIA>>, 2006; (2): 271-293 [http://hdl.handle.net/10807/24307]

The play s the thing (ii.ii.600): il teatro, l Amleto e i burlesques

Grandi, Roberta
2007

Abstract

Con il termine burlesque si identifica un particolare genere di spettacolo teatrale in musica che si sviluppa nella seconda metà del Settecento in Inghilterra e si esaurisce con l inizio del Novecento. Originatosi dalle ballad operas e dalla burletta, dai primi anni del 1800 acquisisce una struttura regolare e trova nelle opere di Shakespeare la materia prima principale per l elaborazione parodica che lo contraddistingue. Questo articolo si propone l obiettivo di delineare lo sviluppo e le caratteristiche principali di questo genere attraverso i travestimenti burleschi di Amleto e di proporre una prospettiva metadrammatica che permetta di affrontare lo studio di queste opere non soltanto come componimenti ludici e caduchi, ma anche come una fonte di rilevamenti critici sulla situazione del teatro e della società inglesi del diciannovesimo secolo. In particolare, saranno prese in esame le opere di John Poole, Hamlet Travestie (1810), Francis Talfourd, Hamlet Travestie. A Burlesque (1849) e i lavori anonimi A Thin Slice of Ham-let! (1863) e Hamlet! The Ravin Prince of Denmark (1866).
Italiano
Grandi, R., The play s the thing (ii.ii.600): il teatro, l Amleto e i burlesques, <<L'ANALISI LINGUISTICA E LETTERARIA>>, 2006; (2): 271-293 [http://hdl.handle.net/10807/24307]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/24307
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact