Il tema dell’instabilità coniugale è analizzato in riferimento alla fase di decisione della separazione coniugale e ai motivi che l’hanno determinata. L’obiettivo di questo contributo di ricerca è esaminare, basandosi sui resoconti retrospettivi di 190 soggetti italiani separati e/o divorziati (114 donne e 76 uomini), i cambiamenti percepiti nella propria relazione coniugale e i motivi che hanno portato alla rottura del legame. Nello specifico, sono stati indagati, utilizzando un questionario self-report, tre dimensioni caratterizzanti il legame con il partner (l’intensità affettiva, la dimensione normativa del vincolo matrimoniale, la difficoltà di prefigurarsi il divorzio) e sei diversi motivi di separazione (motivi affettivi, motivi etici, la mancanza di competenze, lo stress, la voglia di cambiamento, le problematiche comportamentali). Le analisi univariate e multivariate effettuate hanno confermato la presenza di cambiamenti significativi percepiti nella relazione con il partner che caratterizzano alcuni momenti cruciali e molto precoci della vita di coppia: un calo costante e significativo dell’intensità del sentimento, un aumento della più marginale dimensione normativa, una modesta ma crescente facilità a prefigurarsi il divorzio come soluzione della crisi di coppia. Per quanto riguarda i motivi della separazione, sono le donne ad enfatizzare in misura superiore rispetto agli uomini gli aspetti critici della relazione matrimoniale. Il fallimento coniugale è, tuttavia, attribuito in modo analogo da uomini e donne, ai motivi affettivi ed etici in misura superiore rispetto agli altri motivi considerati. Vengono discusse le implicazioni teoriche ed applicative dei risultati.

Giuliani, C., Bertoni, A. M. M., Iafrate, R., La fine del legame matrimoniale e i suoi motivi: una ricerca su soggetti separati, <<GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA>>, 2007; (4): 909-931 [http://hdl.handle.net/10807/24222]

La fine del legame matrimoniale e i suoi motivi: una ricerca su soggetti separati

Giuliani, Cristina;Bertoni, Anna Marta Maria;Iafrate, Raffaella
2007

Abstract

Il tema dell’instabilità coniugale è analizzato in riferimento alla fase di decisione della separazione coniugale e ai motivi che l’hanno determinata. L’obiettivo di questo contributo di ricerca è esaminare, basandosi sui resoconti retrospettivi di 190 soggetti italiani separati e/o divorziati (114 donne e 76 uomini), i cambiamenti percepiti nella propria relazione coniugale e i motivi che hanno portato alla rottura del legame. Nello specifico, sono stati indagati, utilizzando un questionario self-report, tre dimensioni caratterizzanti il legame con il partner (l’intensità affettiva, la dimensione normativa del vincolo matrimoniale, la difficoltà di prefigurarsi il divorzio) e sei diversi motivi di separazione (motivi affettivi, motivi etici, la mancanza di competenze, lo stress, la voglia di cambiamento, le problematiche comportamentali). Le analisi univariate e multivariate effettuate hanno confermato la presenza di cambiamenti significativi percepiti nella relazione con il partner che caratterizzano alcuni momenti cruciali e molto precoci della vita di coppia: un calo costante e significativo dell’intensità del sentimento, un aumento della più marginale dimensione normativa, una modesta ma crescente facilità a prefigurarsi il divorzio come soluzione della crisi di coppia. Per quanto riguarda i motivi della separazione, sono le donne ad enfatizzare in misura superiore rispetto agli uomini gli aspetti critici della relazione matrimoniale. Il fallimento coniugale è, tuttavia, attribuito in modo analogo da uomini e donne, ai motivi affettivi ed etici in misura superiore rispetto agli altri motivi considerati. Vengono discusse le implicazioni teoriche ed applicative dei risultati.
Italiano
Giuliani, C., Bertoni, A. M. M., Iafrate, R., La fine del legame matrimoniale e i suoi motivi: una ricerca su soggetti separati, <<GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA>>, 2007; (4): 909-931 [http://hdl.handle.net/10807/24222]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/24222
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact