In the complex cross-boundary paths related to linguistic reflection, what clearly emerges is that linguistic thought itself allows Leopardi to re-problematize certain nuclei that are apparently stabilized within his speculation. Starting from some ideas of Condillac, Destutt de Tracy and Cabanis, who had placed language in the realm of the physical and the material, Leopardi transcends these positions, conducting reason to the threshold of the “beyond”, and refusing the aseptic materialistic coherence that seems to him rationally unreliable.

Nei complessi itinerari trasversali legati alla riflessione linguistica, emerge chiaramente che proprio il pensiero linguistico consente a Leopardi di ri-problematizzare alcuni nuclei apparentemente stabilizzati del suo percorso speculativo. Partendo da alcuni spunti di Condillac, Destutt de Tracy e Cabanis, che avevano collocato il linguaggio nell'ambito della fisicità e della materialità, Leopardi trascende queste posizioni, giungendo a condurre la ragione alle soglie dell'"oltre", rifiutando l'asettica coerenza materialistica che gli sembra razionalmente inattendibile.

Landoni, E., Il pensiero linguistico di Leopardi, <<NUOVA SECONDARIA>>, 2010; 28 (4): 37-39 [http://hdl.handle.net/10807/22772]

Il pensiero linguistico di Leopardi

Landoni, Elena
2010

Abstract

Nei complessi itinerari trasversali legati alla riflessione linguistica, emerge chiaramente che proprio il pensiero linguistico consente a Leopardi di ri-problematizzare alcuni nuclei apparentemente stabilizzati del suo percorso speculativo. Partendo da alcuni spunti di Condillac, Destutt de Tracy e Cabanis, che avevano collocato il linguaggio nell'ambito della fisicità e della materialità, Leopardi trascende queste posizioni, giungendo a condurre la ragione alle soglie dell'"oltre", rifiutando l'asettica coerenza materialistica che gli sembra razionalmente inattendibile.
ita
Landoni, E., Il pensiero linguistico di Leopardi, <>, 2010; 28 (4): 37-39 [http://hdl.handle.net/10807/22772]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/22772
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact