The paper analyses the administrative enforcement judgment in relation to civil court decisions. Although the institution dates back to the origins of the administrative justice system, interest in it has gradually waned. However, the issue appears to be far from minor even today, since this type of judgment is affected by the “tensions” arising from our dualist system, heightened in particular by the fact that the enforcement judgment is not reserved to the same judicial complex of cognition. Nonetheless, the research showed that even in this context, the remedy does not represent a mere duplication of the civil execution, but still plays a fundamental role in the legal system, safeguarding the general principles of full and effective judicial protection of the citizen against the administration.

Lo scritto analizza il giudizio di ottemperanza nei confronti delle pronunce del giudice ordinario. Pur risalendo l’istituto alle origini del sistema di giustizia amministrativa, l’interesse su di esso si è progressivamente attenuato. Tuttavia, il tema appare anche oggi tutt’altro che marginale, poiché tale giudizio risente delle “tensioni” che discendono dal nostro sistema dualista, acuite nello specifico dalla circostanza che la fase esecutiva del processo non è sempre riservata al medesimo giudice della cognizione. Ciononostante, dall’indagine è emerso che anche in questo ambito il rimedio non rappresenta un mero doppione dell’esecuzione civile, ma riveste tutt’ora un ruolo fondamentale nell’ordinamento, a presidio dei principi generali di pienezza ed effettività della tutela giurisdizionale del cittadino nei confronti dell’amministrazione.

Cascone, A., L'ottemperanza "civile" in trasformazione, <<IL DIRITTO DELL'ECONOMIA>>, 3; 2022 (3): 221-240 [https://hdl.handle.net/10807/223411]

L'ottemperanza "civile" in trasformazione

Cascone, Alice
2022

Abstract

Lo scritto analizza il giudizio di ottemperanza nei confronti delle pronunce del giudice ordinario. Pur risalendo l’istituto alle origini del sistema di giustizia amministrativa, l’interesse su di esso si è progressivamente attenuato. Tuttavia, il tema appare anche oggi tutt’altro che marginale, poiché tale giudizio risente delle “tensioni” che discendono dal nostro sistema dualista, acuite nello specifico dalla circostanza che la fase esecutiva del processo non è sempre riservata al medesimo giudice della cognizione. Ciononostante, dall’indagine è emerso che anche in questo ambito il rimedio non rappresenta un mero doppione dell’esecuzione civile, ma riveste tutt’ora un ruolo fondamentale nell’ordinamento, a presidio dei principi generali di pienezza ed effettività della tutela giurisdizionale del cittadino nei confronti dell’amministrazione.
Italiano
Cascone, A., L'ottemperanza "civile" in trasformazione, <<IL DIRITTO DELL'ECONOMIA>>, 3; 2022 (3): 221-240 [https://hdl.handle.net/10807/223411]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/223411
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact