Questo contributo intende studiare il ruolo della flessibilità produttiva nel perseguimento di strategie di diversificazione della produzione, finalizzate a saturare tatticamente la capacità produttiva in situazioni di calo della domanda nei mercati tradizionalmente serviti dall’azienda. L’analisi empirica, volta a esplorare queste relazioni, è condotta attraverso la somministrazione di un questionario veicolato da dalle sezioni di Confindustria di Bergamo e di Trento. I risultati preliminari, che si fondano sui dati forniti da 39 aziende, dimostrano che durante il lockdown del 2020, dovuto alla pandemia COVID-19, le imprese caratterizzate da una maggiore flessibilità produttiva hanno potuto lanciare nuovi prodotti (come gel disinfettanti, mascherine, camici o presidi sanitari), la cui produzione era consentita dalla normativa vigente, riuscendo a contenere la riduzione del grado di saturazione delle linee produttive e di garantire il mantenimento dell’occupazione più efficacemente rispetto ad altre imprese meno flessibili.

Belvedere, V., Grando, A., Chiarini, A., D'Angelo, V., Flessibilità e Saturazione Tattica della Capacità Produttiva durante il Periodo della Pandemia COVID-19: evidenze sul campo, in Convegno SIM "Next Generation Marketing. Place, People, Planet: cooperation & shared value for a new era of critical marketing", (Salerno, 20-21 October 2022), NA, NA 2022: 1-7 [https://hdl.handle.net/10807/223066]

Flessibilità e Saturazione Tattica della Capacità Produttiva durante il Periodo della Pandemia COVID-19: evidenze sul campo

Belvedere, Valeria
;
D'Angelo, Viviana
2022

Abstract

Questo contributo intende studiare il ruolo della flessibilità produttiva nel perseguimento di strategie di diversificazione della produzione, finalizzate a saturare tatticamente la capacità produttiva in situazioni di calo della domanda nei mercati tradizionalmente serviti dall’azienda. L’analisi empirica, volta a esplorare queste relazioni, è condotta attraverso la somministrazione di un questionario veicolato da dalle sezioni di Confindustria di Bergamo e di Trento. I risultati preliminari, che si fondano sui dati forniti da 39 aziende, dimostrano che durante il lockdown del 2020, dovuto alla pandemia COVID-19, le imprese caratterizzate da una maggiore flessibilità produttiva hanno potuto lanciare nuovi prodotti (come gel disinfettanti, mascherine, camici o presidi sanitari), la cui produzione era consentita dalla normativa vigente, riuscendo a contenere la riduzione del grado di saturazione delle linee produttive e di garantire il mantenimento dell’occupazione più efficacemente rispetto ad altre imprese meno flessibili.
Italiano
Convegno SIM "Next Generation Marketing. Place, People, Planet: cooperation & shared value for a new era of critical marketing"
Convegno SIM "Next Generation Marketing. Place, People, Planet: cooperation & shared value for a new era of critical marketing"
Salerno
20-ott-2022
21-ott-2022
978-88-943918-8-6
NA
Belvedere, V., Grando, A., Chiarini, A., D'Angelo, V., Flessibilità e Saturazione Tattica della Capacità Produttiva durante il Periodo della Pandemia COVID-19: evidenze sul campo, in Convegno SIM "Next Generation Marketing. Place, People, Planet: cooperation & shared value for a new era of critical marketing", (Salerno, 20-21 October 2022), NA, NA 2022: 1-7 [https://hdl.handle.net/10807/223066]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/223066
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact