La presenza di Lucio Fontana nella cultura artistica del secondo dopoguerra viene presa in considerazione per il suo ruolo di esploratore di nuove vie nell'ambito dello Spazialismo e oltre, con riferimento all'influenza da lui esercitata sull'avanguardia, particolarmente milanese, fra gli anni Cinquanta e Sessanta.

Tedeschi, F., Lucio Fontana e l'avanguardia artistica a Milano tra gli anni Cinquanta e Sessanta, <<L'UOMO NERO>>, 2003; (a. I, n. 1, giugno): 73-82 [http://hdl.handle.net/10807/22259]

Lucio Fontana e l'avanguardia artistica a Milano tra gli anni Cinquanta e Sessanta

Tedeschi
2003

Abstract

La presenza di Lucio Fontana nella cultura artistica del secondo dopoguerra viene presa in considerazione per il suo ruolo di esploratore di nuove vie nell'ambito dello Spazialismo e oltre, con riferimento all'influenza da lui esercitata sull'avanguardia, particolarmente milanese, fra gli anni Cinquanta e Sessanta.
Italiano
Tedeschi, F., Lucio Fontana e l'avanguardia artistica a Milano tra gli anni Cinquanta e Sessanta, <<L'UOMO NERO>>, 2003; (a. I, n. 1, giugno): 73-82 [http://hdl.handle.net/10807/22259]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/22259
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact