Il saggio intende mettere in luce un ulteriore aspetto dell'attività del romanziere scapigliato Antonio Ghislanzoni: quello di acuto recensore di opere d'arte per conto del quotidiano "La Lombardia", e di analizzarne metodi valutativi, linguaggio, stile e il suo rapporto con il concetto del "bello" e del "brutto" nell'arte.

Tonolini, D., "Fatti ci vogliono, e non suoni". Antonio Ghislanzoni critico d'arte, <<NUOVA ANTOLOGIA>>, 2022; 157 (2304): 330-345 [https://hdl.handle.net/10807/222576]

"Fatti ci vogliono, e non suoni". Antonio Ghislanzoni critico d'arte

Tonolini, Daniela
2022

Abstract

Il saggio intende mettere in luce un ulteriore aspetto dell'attività del romanziere scapigliato Antonio Ghislanzoni: quello di acuto recensore di opere d'arte per conto del quotidiano "La Lombardia", e di analizzarne metodi valutativi, linguaggio, stile e il suo rapporto con il concetto del "bello" e del "brutto" nell'arte.
Italiano
Tonolini, D., "Fatti ci vogliono, e non suoni". Antonio Ghislanzoni critico d'arte, <<NUOVA ANTOLOGIA>>, 2022; 157 (2304): 330-345 [https://hdl.handle.net/10807/222576]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/222576
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact