The paper presents an analysis of the digital change that took place in services for and with families during the Covid19 crisis, through the data of a research conduct-ed in the Lombardy Region with 300 families with children, 48 family consulting ser-vices and 50 family associations and through a national longitudinal analysis on CISF data in the years 2017-2022 about the families’ propensity to use digital technology for their needs. The picture outlined by the data shows how the Lombard institutions have responded to the families’ experience, characterized by transversal problems, by activat-ing measures to continue offering their services remotely, through internet and the tele-phone. Families have often adapted to such new and variable answers that in some cases have failed to satisfy their wishes. Social and health services changed from an adaptive perspective, but do not yet appear fully reflective of the long-term impact of the digital help’s offer. In fact, the post-pandemic scenario of strong digital transformation requires the various welfare actors to strategically rethink support for family relationships and to innovate the smartness, accessibility, and diversification of the help’s offer to intervene incisively in the face of aggravated needs and widened inequalities.

Il contributo presenta un’analisi del cambiamento digitale avvenuto nei servizi per e con le famiglie durante la crisi Covid19, attraverso i dati di una ricerca condotta in Regione Lombardia a cui hanno partecipato 300 famiglie con figli, 48 con-sultori e 50 associazioni familiari e un’analisi longitudinale nazionale dei dati raccolti dal CISF negli anni 2017-2022 sulla propensione da parte delle famiglie ad utilizzare il digitale per trovare risposta ai propri bisogni. Il quadro delineato dai dati mostra come al vissuto delle famiglie lombarde, caratterizzato da elementi di problematicità trasver-sali, gli enti abbiano risposto attivando misure per continuare ad offrire i propri servizi a distanza, attraverso internet e il telefono, ai quali le famiglie si sono spesso adattate, ma offrendo risposte molto variabili che in alcuni casi non sono riuscite a soddisfarne i desiderata. I servizi sociosanitari, che hanno cambiato in ottica adattiva, non appaiono ancora pienamente riflessivi rispetto all’impatto a lungo termine dell’offerta digitale di aiuto. Lo scenario di forte trasformazione digitale nella post pandemia richiede infatti ai diversi attori del welfare di ripensare strategicamente il sostegno alle relazioni familia-ri e di innovare la smartness, l’accessibilità e la diversificazione dell’offerta di aiuto per intervenire con incisività a fronte dei bisogni aggravati e delle disuguaglianze che si sono acuite

Moscatelli, M., Belletti, F., Adattamento e innovazione digitale nei servizi per e con le famiglie durante la pandemia Covid19. Dati sulla Regione Lombardia e dai rapporti CISF 2017-2022, <<MEDIA EDUCATION>>, 2022; 13 (2): 101-113. [doi:10.36253/me-13396] [https://hdl.handle.net/10807/222046]

Adattamento e innovazione digitale nei servizi per e con le famiglie durante la pandemia Covid19. Dati sulla Regione Lombardia e dai rapporti CISF 2017-2022

Moscatelli, Matteo
;
Belletti, Francesco
2022

Abstract

Il contributo presenta un’analisi del cambiamento digitale avvenuto nei servizi per e con le famiglie durante la crisi Covid19, attraverso i dati di una ricerca condotta in Regione Lombardia a cui hanno partecipato 300 famiglie con figli, 48 con-sultori e 50 associazioni familiari e un’analisi longitudinale nazionale dei dati raccolti dal CISF negli anni 2017-2022 sulla propensione da parte delle famiglie ad utilizzare il digitale per trovare risposta ai propri bisogni. Il quadro delineato dai dati mostra come al vissuto delle famiglie lombarde, caratterizzato da elementi di problematicità trasver-sali, gli enti abbiano risposto attivando misure per continuare ad offrire i propri servizi a distanza, attraverso internet e il telefono, ai quali le famiglie si sono spesso adattate, ma offrendo risposte molto variabili che in alcuni casi non sono riuscite a soddisfarne i desiderata. I servizi sociosanitari, che hanno cambiato in ottica adattiva, non appaiono ancora pienamente riflessivi rispetto all’impatto a lungo termine dell’offerta digitale di aiuto. Lo scenario di forte trasformazione digitale nella post pandemia richiede infatti ai diversi attori del welfare di ripensare strategicamente il sostegno alle relazioni familia-ri e di innovare la smartness, l’accessibilità e la diversificazione dell’offerta di aiuto per intervenire con incisività a fronte dei bisogni aggravati e delle disuguaglianze che si sono acuite
Italiano
Moscatelli, M., Belletti, F., Adattamento e innovazione digitale nei servizi per e con le famiglie durante la pandemia Covid19. Dati sulla Regione Lombardia e dai rapporti CISF 2017-2022, <<MEDIA EDUCATION>>, 2022; 13 (2): 101-113. [doi:10.36253/me-13396] [https://hdl.handle.net/10807/222046]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
13396-Article Text-46355-2-10-20221216 (1).pdf

accesso aperto

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 394.32 kB
Formato Adobe PDF
394.32 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/222046
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact