Lungo il variegato e complesso flusso di comunicazione in cui siamo immersi la punteggiatura emotiva degli eventi è caratterizzata sia da atti comunicativi in presenza, sia da atti di comunicazione mediata. Come abbondantemente viene documentato in letteratura, entrano a far parte dell’esperienza emotiva del soggetto le innumerevoli forme di espressione delle emozioni direttamente comunicate all’interlocutore mediante i diversi sistemi espressivi veicolati dal corpo (postura, espressione facciale, variazioni vocali, ecc.). Tuttavia altrettanto numerose e in parte meno indagate sono le forme di espressione emotiva veicolate da sistemi di rappresentazione figurale che prevedono la trasmissione differita e la permanenza fisica dell’oggetto rappresentato, ossia gli artefatti visivi, dal disegno alle più sofisticate forme della comunicazione per immagini. In particolare l’interesse di questo contributo è rivolto all’analisi della capacità di utilizzare forme di rappresentazione emotiva di tipo figurativo. Tale competenza è connessa alla più basilare abilità di individuare le emozioni altrui sulla base di indizi espressivi e delle circostanze, tenendo in conto le norme della propria cultura riguardo al significato delle varie espressioni emotive

Colombo, P., Ciceri, M. R., Piccolo, L., Mostri, lacrime e sorrisi. competenza emotiva e rappresentazioni grafiche delle emozioni in bambini di 5 e 8 anni, in XVII Congresso di Psicologi a dello Sviluppo. Riassunto delle comunicazioni. Bari 22-25 settembre 2003, (Bari, 22-25 September 2003), AIP, Bari 2003: 344-346 [http://hdl.handle.net/10807/22108]

Mostri, lacrime e sorrisi. competenza emotiva e rappresentazioni grafiche delle emozioni in bambini di 5 e 8 anni

Colombo, Paola;Ciceri, Maria Rita;
2003

Abstract

Lungo il variegato e complesso flusso di comunicazione in cui siamo immersi la punteggiatura emotiva degli eventi è caratterizzata sia da atti comunicativi in presenza, sia da atti di comunicazione mediata. Come abbondantemente viene documentato in letteratura, entrano a far parte dell’esperienza emotiva del soggetto le innumerevoli forme di espressione delle emozioni direttamente comunicate all’interlocutore mediante i diversi sistemi espressivi veicolati dal corpo (postura, espressione facciale, variazioni vocali, ecc.). Tuttavia altrettanto numerose e in parte meno indagate sono le forme di espressione emotiva veicolate da sistemi di rappresentazione figurale che prevedono la trasmissione differita e la permanenza fisica dell’oggetto rappresentato, ossia gli artefatti visivi, dal disegno alle più sofisticate forme della comunicazione per immagini. In particolare l’interesse di questo contributo è rivolto all’analisi della capacità di utilizzare forme di rappresentazione emotiva di tipo figurativo. Tale competenza è connessa alla più basilare abilità di individuare le emozioni altrui sulla base di indizi espressivi e delle circostanze, tenendo in conto le norme della propria cultura riguardo al significato delle varie espressioni emotive
Italiano
XVII Congresso di Psicologi a dello Sviluppo. Riassunto delle comunicazioni. Bari 22-25 settembre 2003
Congresso Nazionale di Psicologia dello Sviluppo AIP
Bari
22-set-2003
25-set-2003
-
Colombo, P., Ciceri, M. R., Piccolo, L., Mostri, lacrime e sorrisi. competenza emotiva e rappresentazioni grafiche delle emozioni in bambini di 5 e 8 anni, in XVII Congresso di Psicologi a dello Sviluppo. Riassunto delle comunicazioni. Bari 22-25 settembre 2003, (Bari, 22-25 September 2003), AIP, Bari 2003: 344-346 [http://hdl.handle.net/10807/22108]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/22108
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact