Nell’ordinanza, 21 ottobre 2021, n. 29335 la Suprema Corte ha statuito il seguente principio di diritto: costituendo reddito diverso ex art. 67, comma 1, lett.. h), Tuir, il canone di sublocazione di un immobile deve essere imputato esclusivamente al percipiente, e non va tassato in capo al proprietario o al titolare di altro diritto reale sull’immobile.

Quattrocchi, A., Sull'imputazione del reddito da sublocazione, <<TAX NEWS>>, 2022; (1): 1-5 [http://hdl.handle.net/10807/216466]

Sull'imputazione del reddito da sublocazione

Quattrocchi, Andrea
2022

Abstract

Nell’ordinanza, 21 ottobre 2021, n. 29335 la Suprema Corte ha statuito il seguente principio di diritto: costituendo reddito diverso ex art. 67, comma 1, lett.. h), Tuir, il canone di sublocazione di un immobile deve essere imputato esclusivamente al percipiente, e non va tassato in capo al proprietario o al titolare di altro diritto reale sull’immobile.
Italiano
Quattrocchi, A., Sull'imputazione del reddito da sublocazione, <<TAX NEWS>>, 2022; (1): 1-5 [http://hdl.handle.net/10807/216466]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/216466
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact