L’ordinamento giuridico UE riconosce l’identità delle comunità religiose ed il loro contributo specifico al processo di integrazione. Per questo motivo l’art. 17, par. 3 TFUE, impegna l’Unione a mantenere un dialogo aperto, trasparente e regolare con le chiese e le organizzazioni religiose. Tale norma verrà analizzata al fine di chiarire l’oggetto, le caratteristiche e lo scopo del dialogo. Particolare attenzione verrà data al ruolo delle istituzioni e delle associazioni cattoliche.

Lionello, L., Voce "Il dialogo tra l’Unione europea e le organizzazioni religiose", in Dizionario di dottrina sociale della Chiesa, Vita e Pensiero, Milano 2022: 59-66. 10.26350/dizdott_000089 [http://hdl.handle.net/10807/216424]

Il dialogo tra l’Unione europea e le organizzazioni religiose

Lionello, Luca
2022

Abstract

L’ordinamento giuridico UE riconosce l’identità delle comunità religiose ed il loro contributo specifico al processo di integrazione. Per questo motivo l’art. 17, par. 3 TFUE, impegna l’Unione a mantenere un dialogo aperto, trasparente e regolare con le chiese e le organizzazioni religiose. Tale norma verrà analizzata al fine di chiarire l’oggetto, le caratteristiche e lo scopo del dialogo. Particolare attenzione verrà data al ruolo delle istituzioni e delle associazioni cattoliche.
Italiano
Dizionario di dottrina sociale della Chiesa
2784-8884
Vita e Pensiero
Lionello, L., Voce "Il dialogo tra l’Unione europea e le organizzazioni religiose", in Dizionario di dottrina sociale della Chiesa, Vita e Pensiero, Milano 2022: 59-66. 10.26350/dizdott_000089 [http://hdl.handle.net/10807/216424]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/216424
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact