The relationship between William Shakespeare and China constitutes a very interesting aspect in the panorama of international studies and offers space for investigation and study. To be able to talk about a relationship between Shakespeare and China, it is essential to wait for the 20th century, when, in the wake of the Lamb brothers' ‘Tales’, the Bard enters that country and begins to arouse interest in his works. It is in response to the study of English as a language that Shakespeare's texts play an increasingly important role and constitute a substantial slice of the Chinese publishing market. Not only do today's Chinese read Shakespeare to learn about his world and culture, but above all they find it an excellent study tool for learning English. The school editions of his plays constitute, in fact, a valid study tool for the English language and, in addition to this, offer an equally valid approach to English culture, not only as a Shakespearean, but above all as a Western one. The comparison with similar texts circulating in Italy then highlighted how China opts for teaching strategies that are very different from ours.

La relazione tra William Shakespeare e la Cina costituisce un aspetto molto interessante nel panorama di studi internazionali e offre spazio di indagine e approfondimento. Per poter parlare di una relazione tra Shakespeare e la Cina è indispensabile aspettare il XX secolo, quando, sulla scia delle Tales dei fratelli Lamb, il Bardo fa il suo ingresso in quel Paese e comincia a suscitarne l’interesse per le sue opere. È in risposta all’esigenza di conoscere l’inglese che i testi di Shakespeare svolgono un ruolo sempre più importante e costituiscono una fetta consistente del mercato editoriale cinese. Non solo i Cinesi di oggi leggono Shakespeare per conoscere il suo mondo e la sua cultura, ma soprattutto lo trovano un ottimo strumento di studio per l’apprendimento della lingua inglese. Le edizioni scolastiche dei suoi play costituiscono, infatti, un valido strumento di studio per la lingua inglese e, oltre a questo, offrono un altrettanto valido approccio alla cultura inglese, non solo in quanto shakespeariana, ma soprattutto in quanto occidentale. Il confronto con testi analoghi in circolazione in Italia ha poi messo in evidenza come la Cina opti per strategie didattiche ben diverse dalle nostre.

Vallaro, C., Shakespeare in Cina: una relazione culturale riscoperta nel XXI secolo tra libri di scuola e per ragazzi, <<QUADERNI ASIATICI>>, 2022; (139 settembre): 37-60 [http://hdl.handle.net/10807/216384]

Shakespeare in Cina: una relazione culturale riscoperta nel XXI secolo tra libri di scuola e per ragazzi

Vallaro, Cristina
2022

Abstract

La relazione tra William Shakespeare e la Cina costituisce un aspetto molto interessante nel panorama di studi internazionali e offre spazio di indagine e approfondimento. Per poter parlare di una relazione tra Shakespeare e la Cina è indispensabile aspettare il XX secolo, quando, sulla scia delle Tales dei fratelli Lamb, il Bardo fa il suo ingresso in quel Paese e comincia a suscitarne l’interesse per le sue opere. È in risposta all’esigenza di conoscere l’inglese che i testi di Shakespeare svolgono un ruolo sempre più importante e costituiscono una fetta consistente del mercato editoriale cinese. Non solo i Cinesi di oggi leggono Shakespeare per conoscere il suo mondo e la sua cultura, ma soprattutto lo trovano un ottimo strumento di studio per l’apprendimento della lingua inglese. Le edizioni scolastiche dei suoi play costituiscono, infatti, un valido strumento di studio per la lingua inglese e, oltre a questo, offrono un altrettanto valido approccio alla cultura inglese, non solo in quanto shakespeariana, ma soprattutto in quanto occidentale. Il confronto con testi analoghi in circolazione in Italia ha poi messo in evidenza come la Cina opti per strategie didattiche ben diverse dalle nostre.
Italiano
Vallaro, C., Shakespeare in Cina: una relazione culturale riscoperta nel XXI secolo tra libri di scuola e per ragazzi, <<QUADERNI ASIATICI>>, 2022; (139 settembre): 37-60 [http://hdl.handle.net/10807/216384]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/216384
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact