In the judgment dated 26th January 2022, No. 9691, the Italian Court of cassation addressed some of the most relevant issues related to the provisions on parental responsibility. Although concerning a single judicial case and its specific characteristics, this judgment developed a wide spectrum of arguments. Consideration is given not only to legal measures requirements, aimed at protecting children in highly conflicting familiar context, but also to the need for an integrative cooperation between legal practitioners and experts in psychological disciplines. In this judgment, special attention is paid to the scientific reliability of the PAS (Parental Alienation Syndrome), repeatedly invoked as a reason for judicial measures involving children.

Nella pronuncia del 26 gennaio 2022, n. 9691, la Corte di cassazione ha affrontato alcuni degli snodi tematici più rilevanti inerenti ai provvedimenti sulla responsabilità genitoriale. Pur muovendo da una singola vicenda giudiziaria e dalle sue specificità, la Corte ha sviluppato argomentazioni di ampio respiro, che coinvolgono non soltanto i presupposti normativi dei provvedimenti finalizzati alla tutela del minore in contesti familiari a elevata conflittualità, ma anche le esigenze di cooperazione interdisciplinare tra operatori giuridici ed esperti delle scienze psicologiche, al fine di conferire a tali provvedimenti un rigoroso fondamento giustificativo. Nella decisione è dedicata attenzione anche al dibattito inerente alla PAS (Parental Alienation Syndrome), categoria psicologica controversa e nondimeno frequentemente richiamata nei procedimenti giudiziari inerenti all'affidamento dei minori.

Ferla, L., Provvedimenti de potestate, sindrome di alienazione genitoriale e best interest of the child, <<MALTRATTAMENTO E ABUSO DELL'INFANZIA>>, 2022; (2): 87-102 [http://hdl.handle.net/10807/215684]

Provvedimenti de potestate, sindrome di alienazione genitoriale e best interest of the child

Ferla, Lara
2022

Abstract

Nella pronuncia del 26 gennaio 2022, n. 9691, la Corte di cassazione ha affrontato alcuni degli snodi tematici più rilevanti inerenti ai provvedimenti sulla responsabilità genitoriale. Pur muovendo da una singola vicenda giudiziaria e dalle sue specificità, la Corte ha sviluppato argomentazioni di ampio respiro, che coinvolgono non soltanto i presupposti normativi dei provvedimenti finalizzati alla tutela del minore in contesti familiari a elevata conflittualità, ma anche le esigenze di cooperazione interdisciplinare tra operatori giuridici ed esperti delle scienze psicologiche, al fine di conferire a tali provvedimenti un rigoroso fondamento giustificativo. Nella decisione è dedicata attenzione anche al dibattito inerente alla PAS (Parental Alienation Syndrome), categoria psicologica controversa e nondimeno frequentemente richiamata nei procedimenti giudiziari inerenti all'affidamento dei minori.
Italiano
Ferla, L., Provvedimenti de potestate, sindrome di alienazione genitoriale e best interest of the child, <<MALTRATTAMENTO E ABUSO DELL'INFANZIA>>, 2022; (2): 87-102 [http://hdl.handle.net/10807/215684]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/215684
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact