With sentence no. 22 of 2022, the Constitutional Court once again deals with security measures and in particular with REMS (residences for the execution of security measures), structures that have replaced judicial psychiatric hospitals in recent years. The Court highlights the infringement of the absolute reserve of law pursuant to art. 25, paragraph 3, of the Constitution, as well as the powers of the Minister of Justice, pursuant to art. 110 of the Constitution. The sentence is also noted because it comes after a complex preliminary order - the results of which are given in the motivation - and, on the other hand, because, despite having ascertained the constitutional illegitimacy of the rule, it does not declare it and invites the legislator to intervene quickly, through a comprehensive system reform.

Con la sentenza n. 22 del 2022 la Corte costituzionale torna a occuparsi di misure di sicurezza e in particolare di REMS (residenze per l’esecuzione di misure di sicurezza), strutture che hanno sostituito negli ultimi anni gli ospedali psichiatrici giudiziari (OPG). La Corte evidenzia la lesione della riserva assoluta di legge di cui all’art. 25, comma 3, Cost., nonché delle competenze del Ministro della giustizia, ai sensi dell’art. 110 Cost., rispetto al ricovero in REMS. La sentenza si segnala altresì perché giunge dopo una complessa ordinanza istruttoria - dei cui risultati viene dato conto in motivazione - e, per altro verso, perché, pur avendo accertato l’illegittimità costituzionale della disciplina contestata, non la dichiara, invitando il legislatore a intervenire rapidamente mediante una complessiva riforma di sistema.

Monaco, G., REMS: riserva di legge e competenze del Ministro della giustizia. Dopo un’ampia istruttoria, ancora una pronuncia di incostituzionalità accertata ma non dichiarata. Osservazioni su Corte cost. n. 22/2022., <<OSSERVATORIO COSTITUZIONALE>>, 2022; 2022 (3): 274-293 [http://hdl.handle.net/10807/210022]

REMS: riserva di legge e competenze del Ministro della giustizia. Dopo un’ampia istruttoria, ancora una pronuncia di incostituzionalità accertata ma non dichiarata. Osservazioni su Corte cost. n. 22/2022.

Monaco, G
2022

Abstract

Con la sentenza n. 22 del 2022 la Corte costituzionale torna a occuparsi di misure di sicurezza e in particolare di REMS (residenze per l’esecuzione di misure di sicurezza), strutture che hanno sostituito negli ultimi anni gli ospedali psichiatrici giudiziari (OPG). La Corte evidenzia la lesione della riserva assoluta di legge di cui all’art. 25, comma 3, Cost., nonché delle competenze del Ministro della giustizia, ai sensi dell’art. 110 Cost., rispetto al ricovero in REMS. La sentenza si segnala altresì perché giunge dopo una complessa ordinanza istruttoria - dei cui risultati viene dato conto in motivazione - e, per altro verso, perché, pur avendo accertato l’illegittimità costituzionale della disciplina contestata, non la dichiara, invitando il legislatore a intervenire rapidamente mediante una complessiva riforma di sistema.
Italiano
Monaco, G., REMS: riserva di legge e competenze del Ministro della giustizia. Dopo un’ampia istruttoria, ancora una pronuncia di incostituzionalità accertata ma non dichiarata. Osservazioni su Corte cost. n. 22/2022., <<OSSERVATORIO COSTITUZIONALE>>, 2022; 2022 (3): 274-293 [http://hdl.handle.net/10807/210022]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/210022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact