Strumentalità del corpo umano nell’orizzonte tecnologico: alcune suggestioni letterarie