Considerare l’educazione come bene comune può contribuire al rafforzamento di approcci democratici e partecipativi alla governance dell’istruzione, basati sul principio di sussidiarietà e di corresponsabilità educativa. Ciò è particolarmente rilevante in quanto l’apertura del sistema scolastico alle alleanze territoriali, oltre a rispondere alle necessità contingenti legate all’emergenza Covid-19, rappresenta la risposta pedagogica necessaria per far fronte a nuove questioni sociali e culturali, in particolare per il contrasto a nuove forme di povertà educativa.

Locatelli, R., Ripensare il ruolo della scuola nella prospettiva dell’educazione come bene comune, <<PEDAGOGIA E VITA>>, 2021; 79 (3): 170-181 [http://hdl.handle.net/10807/207084]

Ripensare il ruolo della scuola nella prospettiva dell’educazione come bene comune

Locatelli, Rita
2021

Abstract

Considerare l’educazione come bene comune può contribuire al rafforzamento di approcci democratici e partecipativi alla governance dell’istruzione, basati sul principio di sussidiarietà e di corresponsabilità educativa. Ciò è particolarmente rilevante in quanto l’apertura del sistema scolastico alle alleanze territoriali, oltre a rispondere alle necessità contingenti legate all’emergenza Covid-19, rappresenta la risposta pedagogica necessaria per far fronte a nuove questioni sociali e culturali, in particolare per il contrasto a nuove forme di povertà educativa.
Italiano
Locatelli, R., Ripensare il ruolo della scuola nella prospettiva dell’educazione come bene comune, <<PEDAGOGIA E VITA>>, 2021; 79 (3): 170-181 [http://hdl.handle.net/10807/207084]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/207084
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact