La Direttiva 2018/851/UE, che dovrà essere recepita entro il 5 luglio 2020, impone agli Stati membri dell’Unione europea di istituire sistemi di tassazione dei rifiuti che devono incidere solo sull’inquinatore. Il prelievo dovrà essere parametrato sull’effettiva quantità di rifiuti generati. Dunque, qualsiasi forma di prelievo in materia di rifiuti dovrà assumere l’effetto di disincentivare scelte inquinanti e promuovere, invece, procedure di riciclo delle materie prime. Attualmente, negli ordinamenti nazionali vigono tributi che si uniformano più al principio “user pays” (l’utente paga il tributo anche se non è lui l’inquinatore), piuttosto che al principio “pay as you throw” (si paga l’imposta in base a ciò che si butta). La Direttiva, in forza di quest’ultimo principio, intende promuovere un sistema di tassazione proteso a salvaguardare l’ambiente, ma ciò – evidenzia il legislatore europeo – non può prescindere dall’armonizzazione dei sistemi nazionali di tassazione degli scarti.

Tropea, A., L'armonizzazione europea della tassa rifiuti. L'applicazione del principio pay as you throw, <<DIRITTO E PRATICA TRIBUTARIA INTERNAZIONALE>>, 2019; (2): 703-720 [http://hdl.handle.net/10807/206692]

L'armonizzazione europea della tassa rifiuti. L'applicazione del principio pay as you throw

Tropea, A
2019

Abstract

La Direttiva 2018/851/UE, che dovrà essere recepita entro il 5 luglio 2020, impone agli Stati membri dell’Unione europea di istituire sistemi di tassazione dei rifiuti che devono incidere solo sull’inquinatore. Il prelievo dovrà essere parametrato sull’effettiva quantità di rifiuti generati. Dunque, qualsiasi forma di prelievo in materia di rifiuti dovrà assumere l’effetto di disincentivare scelte inquinanti e promuovere, invece, procedure di riciclo delle materie prime. Attualmente, negli ordinamenti nazionali vigono tributi che si uniformano più al principio “user pays” (l’utente paga il tributo anche se non è lui l’inquinatore), piuttosto che al principio “pay as you throw” (si paga l’imposta in base a ciò che si butta). La Direttiva, in forza di quest’ultimo principio, intende promuovere un sistema di tassazione proteso a salvaguardare l’ambiente, ma ciò – evidenzia il legislatore europeo – non può prescindere dall’armonizzazione dei sistemi nazionali di tassazione degli scarti.
Italiano
Tropea, A., L'armonizzazione europea della tassa rifiuti. L'applicazione del principio pay as you throw, <<DIRITTO E PRATICA TRIBUTARIA INTERNAZIONALE>>, 2019; (2): 703-720 [http://hdl.handle.net/10807/206692]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/206692
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact