Di partenze e arrivi è intarsiata la musica del cantautore italiano Giacomo Lariccia. Tra il 2000 ed il 2010, sono stati 316 mila i giovani a lasciare l'Italia. Anche all'estero, però, la presenza viscerale della lingua madre è così forte che condiziona pensieri, emozioni e creatività.

Meo, D., La musica della migrazione. Intervista a Giacomo Lariccia, cantautore italiano a Bruxelles., <<MIGRANTI-PRESS>>, 2015; xxxvii (1): 25-26 [http://hdl.handle.net/10807/204987]

La musica della migrazione. Intervista a Giacomo Lariccia, cantautore italiano a Bruxelles.

Meo, Damiano
2015

Abstract

Di partenze e arrivi è intarsiata la musica del cantautore italiano Giacomo Lariccia. Tra il 2000 ed il 2010, sono stati 316 mila i giovani a lasciare l'Italia. Anche all'estero, però, la presenza viscerale della lingua madre è così forte che condiziona pensieri, emozioni e creatività.
Italiano
Meo, D., La musica della migrazione. Intervista a Giacomo Lariccia, cantautore italiano a Bruxelles., <<MIGRANTI-PRESS>>, 2015; xxxvii (1): 25-26 [http://hdl.handle.net/10807/204987]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/204987
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact