Exchange-Traded Funds are financial instruments that replicate a benchmark. Their main strengths are costeffectiveness, transparency and liquidity. The great success of Etfs has attracted new issuers and has prompted management companies to diversify by launching actively managed Etfs of increasing complexity, starting with the first Smart Beta Etfs in 2000 and then arriving at the first Active Etf in 2008 and, finally, the Non-Transparent Active Etfs in March 2020.The aim of this work is to illustrate the structure of Active Etfs, analyzing their possible evolutions in the light of the introduction of Non-Transparent Etfs, also considering the pandemic shock

Gli Exchange-Traded Funds sono strumenti finanziari che replicano un benchmark di riferimento. I loro principali punti di forza sono l’economicità, la trasparenza e la liquidità. Il grande successo degli Etf ha attratto nuovi emittenti e ha spinto le società di gestione a diversificare l’offerta, lanciando strutture a gestione attiva di complessità crescente, a partire dai primi Etf Smart Beta nel 2000 per poi arrivare al primo Etf attivo nel 2008 e, da ultimo, agli Etf attivi non trasparenti nel marzo 2020. L’obiettivo del presente lavoro è di illustrare la struttura degli Etf attivi, analizzandone le possibili evoluzioni alla luce dell’introduzione degli Etf non trasparenti, anche considerando lo shock pandemico.

Migliavacca, M., Paltrinieri, A., Matteo, P., Maurizio, P., ETF attivi ed ETF attivi non trasparenti: struttura e comportamento durante lo shock pandemico, <<RIVISTA BANCARIA. MINERVA BANCARIA>>, 2021; 2021 (10): 77-84 [http://hdl.handle.net/10807/204560]

ETF attivi ed ETF attivi non trasparenti: struttura e comportamento durante lo shock pandemico

Migliavacca, Milena
;
Paltrinieri, Andrea;
2021

Abstract

Gli Exchange-Traded Funds sono strumenti finanziari che replicano un benchmark di riferimento. I loro principali punti di forza sono l’economicità, la trasparenza e la liquidità. Il grande successo degli Etf ha attratto nuovi emittenti e ha spinto le società di gestione a diversificare l’offerta, lanciando strutture a gestione attiva di complessità crescente, a partire dai primi Etf Smart Beta nel 2000 per poi arrivare al primo Etf attivo nel 2008 e, da ultimo, agli Etf attivi non trasparenti nel marzo 2020. L’obiettivo del presente lavoro è di illustrare la struttura degli Etf attivi, analizzandone le possibili evoluzioni alla luce dell’introduzione degli Etf non trasparenti, anche considerando lo shock pandemico.
Italiano
Migliavacca, M., Paltrinieri, A., Matteo, P., Maurizio, P., ETF attivi ed ETF attivi non trasparenti: struttura e comportamento durante lo shock pandemico, <<RIVISTA BANCARIA. MINERVA BANCARIA>>, 2021; 2021 (10): 77-84 [http://hdl.handle.net/10807/204560]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/204560
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact