È la 'malattia' della letteratura a spiegare la crisi dell'Irlanda