Prima di esaminare la questione di quale nome (se GPA o utero in affitto o maternità per conto terzi e altre possibilità ancora) sia più adeguato a descriverne la pratica, occorre comprendere quali siano gli elementi essenziali che la definiscono, in modo da poter poi così riflettere sul motivo per cui questa questione bioetica finisca per intaccare da vicino alcuni nuclei fondanti dell’ethos della nostra civiltà.

Musio, A., Tra tecnologia e corporeità: il tempo oscuro della maternità surrogata, <<MEDICINA E MORALE>>, 2021; (2): 160-166 [http://hdl.handle.net/10807/199002]

Tra tecnologia e corporeità: il tempo oscuro della maternità surrogata

Musio, Alessio
2021

Abstract

Prima di esaminare la questione di quale nome (se GPA o utero in affitto o maternità per conto terzi e altre possibilità ancora) sia più adeguato a descriverne la pratica, occorre comprendere quali siano gli elementi essenziali che la definiscono, in modo da poter poi così riflettere sul motivo per cui questa questione bioetica finisca per intaccare da vicino alcuni nuclei fondanti dell’ethos della nostra civiltà.
Italiano
Musio, A., Tra tecnologia e corporeità: il tempo oscuro della maternità surrogata, <<MEDICINA E MORALE>>, 2021; (2): 160-166 [http://hdl.handle.net/10807/199002]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/199002
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact