Il divieto di macellazione rituale senza previo stordimento all'esame della Corte di giustizia: un difficile bilanciamento tra benessere degli animali e libertà di religione