La liberalità come fattore di sviluppo del diritto: un caso altomedievale