Una nuova ordinanza di "autorimessione" della Corte costituzionale