The research is about a special subject of young people's literature, which has not had enough attention so far, children's poetry in nineteenth century in Italy. The analysis of the early twentieth century books has outlined the beginning of the critical-historical way of children's literature. This has made it possible to conside the poet Giovanni Pascoli as the author who, due to his idea of poetry and of childhood and his lyrical skills, marked the end of the nineteenth century tradition, and at the same time opening new ways and experiences typical of the twentieth century.So it seemed to be constructive to research and to study literary resources like the Literature Anthologies, where writers, poets and educators were collected together. The analysis has indicated some important tracks of research in the period between the 1839 and 1888, and has also verified the contribution to children's poetry of Luigi Sailer, a writer less studied, but author of an extraordinarily rich work, L'arpa della fanciullezza, which had a great success in Italy in the nineteenth and twentieth century.

La ricerca si sofferma ad analizzare un settore poco esplorato della letteratura per ragazzi: la produzione poetica per l'infanzia in Italia nel corso del diciannovesimo secolo. L'analisi di libri del primo Novecento ha permesso di rintracciare una prima attenzione critico-letteraria in questo specifico settore. Ciò ha permesso di ritenere il poeta Giovanni Pascoli come l'autore che,in virtù della sua concezione poetica, dell'infanzia e delle sue competenze liriche, segnò la fine della tradizione poetica ottocentesca e nello stesso tempo diede vita alle nuove modalità ed esperienze poetiche tipiche del Novecento. Andando a ritroso nel tempo per cercare di datare il punto di partenza del cambiamento intervenuto nella poesia dell'800, si giunge ad affermare che non è possibile indicare un autore di primaria importanza, sebbene vi siano alcuni nomi più conosciuti e di indiscutibile valore rispetto ad altri. Infatti si è rivelato significativo cercare e studiare fonti letterarie come antologie scolastiche di letteratura italiana nelle quali compaiono allo stesso tempo scrittori, poeti ed educatori. Le antologie hanno rivelato informazioni attorno a opere poetiche, al contesto culturale, a ragioni, a tematiche e a relazioni di tipo editoriale, culturale ed istituzionale. L’analisi ha evidenziato alcune importanti piste di ricerca nel periodo compreso tra il 1839 e il 1888, ed ha inoltre riscontrato il contributo significativo offerto alla poesia per ragazzi da Luigi Sailer, un autore poco studiato, sebbene sia l’autore di un’opera straordinariamente ricca, L’Arpa della fanciullezza, che ha avuto grande successo in Italia sia nel diciannovesimo secolo sia nel ventesimo con numerose riedizioni.

Lollo, R., Poesia per l'infanzia nel sec. XIX, <<HISTORY OF EDUCATION & CHILDREN'S LITERATURE>>, 2007; II (1): 231-266 [http://hdl.handle.net/10807/17765]

Poesia per l'infanzia nel sec. XIX

Lollo, Renata
2007

Abstract

La ricerca si sofferma ad analizzare un settore poco esplorato della letteratura per ragazzi: la produzione poetica per l'infanzia in Italia nel corso del diciannovesimo secolo. L'analisi di libri del primo Novecento ha permesso di rintracciare una prima attenzione critico-letteraria in questo specifico settore. Ciò ha permesso di ritenere il poeta Giovanni Pascoli come l'autore che,in virtù della sua concezione poetica, dell'infanzia e delle sue competenze liriche, segnò la fine della tradizione poetica ottocentesca e nello stesso tempo diede vita alle nuove modalità ed esperienze poetiche tipiche del Novecento. Andando a ritroso nel tempo per cercare di datare il punto di partenza del cambiamento intervenuto nella poesia dell'800, si giunge ad affermare che non è possibile indicare un autore di primaria importanza, sebbene vi siano alcuni nomi più conosciuti e di indiscutibile valore rispetto ad altri. Infatti si è rivelato significativo cercare e studiare fonti letterarie come antologie scolastiche di letteratura italiana nelle quali compaiono allo stesso tempo scrittori, poeti ed educatori. Le antologie hanno rivelato informazioni attorno a opere poetiche, al contesto culturale, a ragioni, a tematiche e a relazioni di tipo editoriale, culturale ed istituzionale. L’analisi ha evidenziato alcune importanti piste di ricerca nel periodo compreso tra il 1839 e il 1888, ed ha inoltre riscontrato il contributo significativo offerto alla poesia per ragazzi da Luigi Sailer, un autore poco studiato, sebbene sia l’autore di un’opera straordinariamente ricca, L’Arpa della fanciullezza, che ha avuto grande successo in Italia sia nel diciannovesimo secolo sia nel ventesimo con numerose riedizioni.
Italiano
Lollo, R., Poesia per l'infanzia nel sec. XIX, <<HISTORY OF EDUCATION & CHILDREN'S LITERATURE>>, 2007; II (1): 231-266 [http://hdl.handle.net/10807/17765]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/17765
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact