Nuova redazione o nuova opera? La riscrittura di un poema di Il’ja Sel’vinskij