I Commentarii di L. Vitellio e la fonte romana del XVIII libro delle Antichità Giudaiche di Flavio Giuseppe