Il profeta, il sognatore, il re in esilio. Ginzburg, Ottieri e Soavi di fronte ad Adriano Olivetti