La pandemia di COVID-19: un limite o una frontiera per la Legge 24/2017?