Il volume ricostruisce la storia dell'oratorio della Santa Croce di Scarlino, nella Maremma grossetana, calando l'affresco del 1436 riemerso nel 2018 entro il contesto della pittura senese del primo Quattrocento e, nello specifico, entro il contesto artistico dello Stato di Piombino e dell'importante borgo maremmano, secondo per importanza solo a Piombino.

Buganza, S., Caporali, A., L’oratorio della Santa Croce di Scarlino: l’affresco ritrovato, Consiglio regionale della Toscana, Firenze 2020: 168 [http://hdl.handle.net/10807/161790]

L’oratorio della Santa Croce di Scarlino: l’affresco ritrovato

Buganza, Stefania
Primo
Writing – Original Draft Preparation
;
2020

Abstract

Il volume ricostruisce la storia dell'oratorio della Santa Croce di Scarlino, nella Maremma grossetana, calando l'affresco del 1436 riemerso nel 2018 entro il contesto della pittura senese del primo Quattrocento e, nello specifico, entro il contesto artistico dello Stato di Piombino e dell'importante borgo maremmano, secondo per importanza solo a Piombino.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Consiglio regionale della Toscana
Buganza, S., Caporali, A., L’oratorio della Santa Croce di Scarlino: l’affresco ritrovato, Consiglio regionale della Toscana, Firenze 2020: 168 [http://hdl.handle.net/10807/161790]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/161790
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact