Giungere a perdonare. Un’eccezione o una regola?